Connect with us

Mac

Come passare da Windows a Mac

Pubblicato

il

Da Windows a Mac

Siete nuovi nel mondo Mac e siete sempre stati in possesso di un pc Windows? Il passaggio vi sembra ostico e necessitate di una mano?
Non disparate, questo è l’articolo che fa per voi.

Nota bene: al primo avvio è importante e consigliato creare e/o inserire il proprio account Apple, che permette di acquistare e scaricare app, file multimediali e sincronizzare il Mac coi propri iDevice.

Partiamo dalle basi software, indicandovi i programmi presenti su Windows e i corrispettivi su OS X :

  • Risorse del computer → Finder con ricerca Spotlight dei file (cerca).
  • Menù di avvio/start → Dock localizzato in basso. È possibile spostarlo a destra o in alto e fissarvi le app più utilizzare. Nel Launchpad (icona a razzo nel dock) vi sono raccolte tutte le app. Per aggiungere un app al dock è sufficiente cliccare sull’icona dell’app (una volta aperta) col tasto destro e “Opzioni\Fissa nel dock”.
  • Pannello di controllo → Preferenze di sistema: icona a forma di ingranaggio grigio presente nel dock.
  • Documenti ecc → Finder: presente nel dock, ti permette di ritrovare tutti i documenti. La suddivisione è Documenti, con Immagini/Video/Musica, Applicazione con tutte le app presenti su Mac, Download, Scrivania, Pubblica (per la condivisione in rete)… Intuitivo e simile a Windows. Notevole la cartella “iCloud” dove vi sono i documenti salvati online.
  • Outlook → Mail: tramite configurazione permette la ricezione dai servizi di posta elettronica.
  • Calendario.
  • Contatti.
  • Explorer → Safari: browser internet.
  • Messaggi e Facetime → servizio di messaggistica\chiamata riservato ai dispositivi Apple.
  • Windows Media Player → iTunes: riproduzione audio e video, permette anche la sincronizzazione con dispositivi portatili oltre l’acquisto di file multimediali.
  • Software di masterizzazione → già presenti di default (consigliata l’installazione di Toast).
  • Office → pacchetto iWork: Pages = Word; Numbers = Excell; Keynote = Powerpoint.
  • Notepad → TextEdit.
  • Movie Maker → iMovie.
  • Adobe Acrobat Reader → sostituito da “Anteprima” di default, permette principali modifiche ai file pdf come aggiunta di testo, evidenziatore, aggiunta e rimozione di pagine a file non protetti.

Dal punto di vista hardware:

  • Manca il tasto canc, sostituibile dalla combinazione cancella+fn.
  • Il tasto destro del mouse non è fisicamente presente: le impostazioni devono essere settate tramite le impostazioni (punta e click → click secondario). Di default è impostato come tocco con due dita, in alternativa è possibile premere il tasto Ctrl in contemporanea al click.
  • Accesso alle periferiche esterne (HD, pende drive, unità ottiche) → compare un’icona a forma di hd gialla sul desktop.
  • Control + alt + Canc → chiusura forzata delle applicazioni, cmd + Esc.

Assistente migrazione

Assistente Migrazione da Windows a Mac

Apple, inoltre, mette a disposizione dei nuovi utenti un aiuto per il trasferimento dei file, ovvero “Assistente migrazione“.
È sufficiente avere entrambi i computer collegati alla stessa rete, scaricare l’applicazione sul proprio pc windows ed avviarla anche sul proprio Mac (selezionando l’opzione trasferimento informazioni “Da un PC Windows”).
Così facendo è possibile copiare Contatti, Mail, Calendari, Foto, Video, Musica, Documenti, Preferiti, Contenuti di iTunes, Impostazioni di sistema e molto altro (a seconda della selezione).

App imperdibili su Mac

Imperdibili, sul proprio Mac sono le seguenti app:

  • VLC → scaricabile dal sito ufficiale, permette la visualizzazione di tutti i file video.
  • Magican → per eliminare file superflui dal proprio Mac ed ottimizzarne le prestazioni.
  • Duet dispaly → per duplicare lo schermo su dispositivi come iPhone ed iPad.
  • The Unarchiver → per decomprimere file rar o zip.
  • Office → per i nostalgici Windows, è possibile scaricare anche il pacchetto Office.
  • Parallels Desktop → per chi vuole avviare Windows sul proprio Mac.
  • Android File Transfer → per chi vuole sincronizzare Android col proprio Mac.
  • Mounty for NTFS → app che permette il drag&drop su hd formattati in NTFS (clicca qui per il download).