Connect with us

Blog

Ecco aibo, l’evoluzione del robot domestico secondo Sony

Pubblicato

il

Sony non è nuova a questo tipo di prodotti. “AIBO”, che in giapponese significa “compagno”, venne originariamente lanciato nel 1999. Fu accolto discretamente, diventando uno dei prodotti più desiderati all’epoca. Nel 2006 venne, però, interrotta la produzione del prodotto, lasciando svariati possessori senza un supporto tecnico.

Sony ha voluto riportare alla vita aibo con una nuova versione più tecnologicamente all’avanguardia. Sarà per il momento disponibile solo in Giappone, anche se la stampa internazionale ha potuto interagirci al CES 2018.

Oltre ad un look rivisto per essere accattivante ed “irresistibile”, è provvisto di tutta una serie di features in grado di renderlo quanto più vivo possibile. Tra le caratteristiche importanti che un simile prodotto deve avere, quella dei movimenti è la più delicata e fondamentale. Ecco che a tal proposito l’azienda ha sviluppato degli ultracompatti attuatori in grado di fornire un range di movimenti che vanno a ricoprire 22 assi. Questa fluidità è affiancata da tutta una serie di sensori in grado di riconoscere l’ambiente circostante, oltre che le zone in cui viene “accarezzato”, così come la capacità di comunicare le proprie emozioni tramite gli occhi, le orecchie e la coda.

aibo è provvisto anche di Intelligenza Artificiale. Questo significa che sarà in grado di adattarsi al comportamento dell’utente, imparando al contempo nuove cose e creando un vero legame. Possiede, infatti, 2 telecamere in grado di riconoscere ogni persona con la quale interagisce. Inoltre, previo consenso del consumatore, potrà registrare ogni azione che avviene durante il giorno, connettendosi successivamente al cloud per condividere dati con altri aibo.

Come detto prima, il prodotto sarà disponibile solo in Giappone. Il prezzo non è certamente accessibile: 198.000 yen, ovvero circa 1463 euro. Bisognerà infine acquistare anche un abbonamento dal costo mensile di 2908 yen, circa 22 euro.