Connect with us

Android

Huawei Mate 8 Internazionale – Recensione

Pubblicato

il

Huawei Mate 8, ultimo dispositivo della casa cinese è un dispositivo completo e maturo che fa della sua eleganza e della potenza i suoi punti di forza, scopriamolo insieme!

 

Huawei Mate 8

 

La cura dei materiali, il suo assemblaggio perfetto e le sue dimensioni generose di ben 157.1 x 80.6 x 7.9 mm sono i punti chiave di un dispositivo che visto anche il suo peso di 185 non risulta proprio agevole da utilizzare.

Hardware, Materiali, Ergonomia

 

Huawei Mate 8

 

Come già anticipato, le sue dimensioni, in particolare la larghezza e la sua struttura unibody in metallo creano qualche problema con l’uso a una mano che purtroppo non viene semplificato nemmeno dalla gesture di riduzione del display. In questo Mate 8 nulla sembra essere lasciato al caso, ottimizzazione degli spazi e materiali al top la fanno da padrone in un phablet davvero unico nel suo genere. Frontalmente spicca l’enorme display da 6″ , che complice l’ottimizzazione degli spazi permette al dispositivo di mantenere dimensioni accettabili , andando ad occupare circa l’80% della superficie anteriore dello smartphone. A display spento il colpo d’occhio è notevole, il display sembra quasi borderless, sogni purtroppo infranti una volta che lo si accende, pur non avendo cornici laterali troppo pronunciate. Superiormente al display troviamo la camera da 5mpx, i sensori di luminosità e prossimità , la capsula auricolare e un immancabile quanto utilissimo led di notifica rgb. Inferiorente inserito in una fantastica texture a venature concentriche presente anche superiormente troviamo il logo Huawei argentato , che non influisce minimanente sull’eleganza del dispositivo della casa cinese. Il frame dello smartphone è in alluminio con una doppia fresatura ( sopra e sotto ) sul cui lato destro troviamo il bilanciere del volume ed il tasto accensione/spegnimento. A sinistra invece avremo unicamente il carrellino per la doppia sim in formato nano o per espandere i 32gb di memoria interna. Nella parte inferiore del dispositivo troviamo due griglie simmetriche ad una porta usb per la ricarica ed il trasferimento dei dati che purtroppo non sono altoparlanti stereo. Infatti nascosto sotto questa forma puntinata troviamo il microfono di sistema e l’altoparlante principale. Superiormente, immancabile come in quasi tutti i dispositivi a cui siamo abituati è alloggiato il jack da 3.5mm per l’uscita audio analogica e il microfono per la soppressione dei fruscii. Al posteriore, tolte le due bande in plastica che notiamo alle due estremità in corrispondenza delle antenne il dispositivo è in alluminio leggermente bombato che tende a rastremarsi alle estremità . Saltano subito all’occhio il sensore d’impronta tondo in stile Nexus 6P e la fotocamera da 16 mpx con OIS e doppio flash led.

 

Huawei Mate 8

 

A bordo del dispositivo troviamo una delle dotazioni più ricche che ad oggi è possibile trovare su uno smartphone, un processore proprietario HiSilicon Kirin 950 un potentissimo Octa Core operante alla frequenza di 1.8ghz e 3gb di memoria ram. Non c’è alcun tipo di tast che riesca a impensierire questo Mate, che risulta sempre fluido e scattante, complice anche un ottimizzazione software al top come da tradizione Huawei. L’esperienza utente sia in uso social che browsing web è sempre fluida ed appagante, così come il gaming che grazie alla GPU Mali T880MP4 ha un frame rate elevatissimo in qualsiasi tipo gioco. Un ottima dissipazione ed il processo produttivo a 16nm FinFET+ aiutano molto la gestione del calore di questo dispositivo che sembra non scaldare mai nemmeno dopo le sessioni più intense o impegnative.

 

Huawei Mate 8

 

Vediamo le caratteristiche nel dettaglio :

  • Dimensioni: 157,1 x 80,6 x 7,9 mm
  • Peso: 185 g
  • SoC: Kirin 950
  • CPU: (4 x A72+ 4 x A53) 64-bit 16nm FinFET+, Octa Core
  • GPU: Mali T-880MP4
  • Memoria RAM: 3 GB
  • Memoria interna: 32 GB Espandibile
  • Display: 6 pollici , 1920 x 1080 pixel , 368 ppi
  • Batteria: 4000 mAh
  • Sitema operativo: Android 6.0 MM
  • Fotocamera: 16 megapixel + 8 mpx
  • Scheda SIM: 2 x Nano-SIM
  • Wi-Fi: Wi-Fi: 802.11 a/b/g/n/ac
  • USB: Micro USB
  • Bluetooth: 4.2
  • Navigazione: GPS, A-GPS, GLONASS

Software

Lato software a bordo di questo Mate 8 troviamo la Emotion UI 4.0 basata su Android 6.0 Marshmallow .Una volta ricevuto il dispositivo devo ammettere di non essere subito stato soddisfatto del software che necessitava di affinamenti e ottimizzazioni generali. Dopo poco ho ricevuto l’aggiornamento B152 che ha colmato le lacune del dispositivo trasformandolo in un top di gamma degno del suo nome. Per chi si avvicina ad Android per la prima volta devo ammettere che potrebbe trovarsi un pò spiazzato dalla macchinosità e dalla quantità di impostazioni e personalizzazioni di questo Mate 8. Tuttavia una volta scovate le impostazioni nei vari sotto menù avremo molte voci su cui agire. Prima su tutte nel menù display potremo tarare la temperatura del colore a nostro piacimento, o modificare in modo semplice e veloce i dpi dello schermo tra tre diverse grandezze predefinite. Molto completa la possibilità di gestire le notifiche, a cominciare dalla suoneria personalizzata per singola sim fino a modificare singoli aspetti di visualizzazione di esse nella statusbar. Come anticipato il dispositivo è dotato di sensore di impronte digitali, sempre veloce ed affidabile, e facilmente gestibile dalle impostazioni , permettendoci di assegnargli gestures più o meno smart. La serie di impostazioni più ricca la troviamo invece sotto la voce avanzate, dove troveremo numerose voci che gli utenti Huawei di lunga data ricorderanno essere state nel menù principale. Come tutte le rom di provenienza orientale anche la Emotion UI è sprovvista di drawer e caratterizzata da un icon pack tutt’altro che sobrio. Icone grandi e molto colorate la fanno da padrone, anche risultano comunque piacevoli e curate .Come sicuramente avrete notato non sono un amante di questo genere di personalizzazione dei telefoni orientali, ho cosi deciso di installare il mio fido Nova Launcher Prime.

Display e Autonomia

Huawei Mate 8

 

Come già precentemente accennato il Display è un 6 pollici, IPS FullHD da 368 ppi, che potrebbero sembrare pochi effettivamente ma che garantiscono invece un ottima definizione su un unità di queste dimensioni. Gli angoli di visuale sono buoni pur rimanendo comunque da IPS e i colori sono davvero realistici e ben riprodotti. Anche la luminosità sotto la diretta luce del sole non crea alcun tipo di problema, tuttavia come sicuramente noterete dall’immagine in alto la pellicola con la quale Huawei spedisce il dispositivo è tutt’altro che oleofobica.

Visti i 4000mah della batteria, come non elogiare la straordinaria autonomia di questo di Mate. L’ottimizzazione energetica apportata dal colosso cinese mi ha portato a superare quasi tutti i giorni le 7h di schermo nonostante il display non sia propiamente piccolo. A fine serata arrivo sempre con circa il 40% di batteria residua con un uso stress e prevalentemente in 4g, risultati direi più che ottimi per un top di gamma di questa caratura.

Fotocamera

Il reparto fotografico è affidato al posteriore ad un sensore da 16 mpx con flash led dual tone, capace di ottimi scatti ed ottimi video grazie allo stabilizzatore ottico dell’immagine. Unica pecca se cosi vogliamo definirla è che forse avrei preferito una maggior incisione dei bordi degli oggetti. La fotocamera interna è da 5mpx come già anticipato, fa ottimi selfie e anche al buio viene aiutata da un impostazione molto simile a quella di iPhone 6s del flash nello schermo. Classica l’interfaccia software che è la stessa che troviamo sui dispositivi di casa Huawei ma con l’aggiunta di molte impostazioni anche per i fotografi più esigenti.

Audio e Ricezione

 

Huawei Mate 8

 

L’audio di questo Mate 8 è buono, non ha un volume altissimo ma è davvero molto pulito. Personalmente avrei adottato la soluzione che abbiamo visto su Nexus 6P del doppio speaker frontale, ma non possiamo lamentarci. L’audio in capsula è buono e il nostro interlocutore ci sente bene anche quando utilizziamo il vivavoce.

La ricezione non è proprio il suo punto forte, ho riscontrato un segnale un po ballerino, sia per quanto riguarda la rete dati che sotto rete Wifi.

Per tutti i vostri possibili dubbi vi rimando al video :