Connect with us

BEST TECH

Hub Inateck HB5002: un multiporta in stile Apple ad un prezzo conveniente.

Pubblicato

il

40

Il prodotto che oggi voglio mostrarvi è un hub multi porta di Inateck, con attacco USB-C. 

Un dispositivo molto utile per i possessori dei nuovi Macbook che hanno solamente le porte USB-C. 

Unboxing Hub Inateck HB5002. 

Arriva in una confezione minimale, in cartone con la rappresentazione dell’hub stesso sovrastato dal marchio dell’azienda.

Aprendolo troviamo ben allocato il dispositivo in una busta di plastica ed il manuale di istruzioni multilingue (italiano compreso).
L’hub è in alluminio con dettagli neri e rispecchia lo stile Apple: il design è compatto e minimale. Risulta robusto e compatto.
Sul lato superiore risalta il marchio dell’azienda.

Il materiale di costruzione permette la dispersione del calore, anche se a pieno regime risulta un po’ caldo.

Connettività.

Come abbiamo già detto si tratta di un Hub, quindi in quanto tale ha diverse porte e tipi di connessione. 

Ai due lati troviamo:

  • 2 porte usb 3.0 di tipo-A: permettono il collegamento dei “”vecchi”” dispositivi ai nostri ultimissimi pc. Collegando due hard disk, quando vengono rilevati entrambi, si ha una ridotta velocità di trasmissione dati. A volte capita che ne venga letto solo uno. Per far fronte a questo limite, è possibile – come vedremo dopo – alimentare l’hub stesso.
    Punto favorevole è la sufficienze distanza tra esse che permette di allocare comodamente due pendrive.
  • Lettore schede SD e Micro SD: utilissima quella microSD in quanto non sempre si ha un adattatore con se per queste piccole card che ormai si trovano quasi dappertutto;
    Le due porte vengono separate dai due lettori di schede da un piccolo led che diventa bianco\azzurro quando si collega l’hub alla porta usb.

  • Porta HDMI: si trova dal lato opposto rispetto le connessioni precedenti per connettersi a monitor\schermi esterni.

Sul fronte abbiamo una porta Ethernet Gigabit, utile per connettere il nostro pc ad una rete cablata: soluzione non scontata in quanto con l’avvento del wifi è andata lentamente a sparire.

Verso il cavo di connessione, invece, troviamo una porta usb type-c che supporta sia la trasmissione dati che la ricarica (a 20V/3A). 

Di fianco questo vi è un jack DC che permette l’alimentazione dell’hub per dispositivi ad alto consumo usufruendo del collegamento alla rete elettrica tramite un alimentatore (non incluso in confezione).

Il prodotto si autoinstalla e non necessita di driver aggiuntivi (compatibile con Windows, MacOS e Android).

È possibile collegare il dispositivo al pc tramite un cavetto resistente lungo circa 10 cm.

Si è provato a connettere l’hub ad un pc più datato tramite adattatore ma non sono state rilevate le connessioni.

Conclusione.

In conclusione si tratta di un dispositivo utile e di poco ingombro, da portare sempre in borsa, così da averlo sempre pronto all’uso.

Per i possessori di Macbook è in grado di sostituire la miriade di adattatori pensati da mamma Apple, ad un prezzo decisamente inferiore.

ACQUISTALO QUI


Vi ricordiamo che il prezzo del prodotto è relativo alla data di pubblicazione di questo articolo e potrebbe variare nel tempo.