Connect with us

BEST TECH

I MIGLIORI ACCESSORI TECNOLOGICI SOTTO I 50 EURO

Pubblicato

il

 

Questi sono gli auricolari bluetooth che mi hanno fatto apprezzare fin da subito il marchio 1More. Si chiamano iBfree e sono disponibili in tante colorazioni diverse perfette per accontentare il gusto di tutti. Mi ha colpito moltissimo la qualità costruttiva e la comodità di tutti i gommini, per non parlare del comparto sonoro che è veramente equilibrato, cristallino e paragonabile anche a prodotti molto più costosi. Se mi seguite nelle live di Instagram saprete benissimo che le consiglio sempre, e anche in questo caso non mi smentisco! Acquistale qui.

E proseguendo nel mondo dell’audio sono rimasta piacevolmente stupita dal SoundCore 2 prodotto da Anker, che sprigiona tanta potenza e qualità. La costruzione è impeccabile, e grazie alla cassa rivestita in gomma morbida lo speaker è resistente alle cadute alla polvere e agli schizzi d’acqua, rendendolo il compagno perfetto per un utilizzo all’aria aperta . I tasti rispondono bene e la batteria dura una giornata intera (24 ore), dimostrando anche in questo caso quanto Anker tenga all’autonomia dei suoi prodotti.

Trovate lo speaker qui.

Da quando sono stata a IFA il mio adorato iPad mini viene sempre accompagnato dalla dash 3, la nuova penna capacitiva di Adonit. Ciò che mi ha colpito è la struttura della penna in alluminio, curata nei minimi dettagli e disponibile nelle colorazioni dei prodotti Apple. È decisamente più precisa di altri pennini che ho provato in passato ed è interessantissima da usare per fare degli schizzi o prendere appunti. Non ha connettività Bluetooth, ma accendendola viene attivata la modalità capacitiva, funzionante sia su iOS che Android. Questa feature è da un lato positivo perché consente al prodotto di avere un’autonomia longeva , ma dall’altra ciò impedisce di avere il cosiddetto Palm rejection durante l’utilizzo. Infatti per usare la adonit dash 3 è necessario che il palmo della mano non tocchi il display,altrimenti manderete in crisi il touch del vostro device. Inizialmente e stata una gran scocciatura, ma dopo qualche giorno sono riuscita a convivere con questa limitazione. Ovviamente in questa categoria solo la Apple Pencil riesce ad offrire un feedback quasi identico alla scrittura su un foglio di carta, ma i costi sono decisamente altri. Potete trovarla qui.

 

Per chi di voi invece ama fare foto o video con lo smartphone consiglio moltissimo questa insolita clip di Manfrotto. Si chiama twist grip ed ha la caratteristica di avere un sistema basculante Made in Italy per rendere la clip più compatta e comodissima da avere anche nelle tasche dei pantaloni visto che è grande quanto un accendino. È realizzato interamente in alluminio, e le sezioni interne sono rivestite di materiale gommato per non rovinare lo smartphone. Manfrotto ha anche integrato nella parte superiore del morsetto un attacco a slitta, per consentire l inserimento di un microfono esterno oppure di una luce per illuminare la scena. Ciò vi consente di avere davvero tutto a portata di mano in totale comodità . Devo comunque sottolinearvi che le sezioni mobili tendono sempre a fare dei micro movimenti, dovuti proprio alla struttura di twistgrip ma basta semplicemente esserne consapevoli. La potete trovare su Amazon.

E giusto per stare in tema porto sempre con me durante fiere o eventi il piccolo e leggero faretto sempre di Manfrotto, il quale è ricaricabile via micro usb e disponibile in tante varianti a seconda dei Led integrati. Io ho scelto il modello base, sia perché non necessito di un fascio di luce estremamente potente e sia perché non ritenevo opportuno spendere centinaia di euro per una luce portatile. Tramite il tasto di accensione si può dimmerare il fascio di luce, e io lo uso sempre in combo con Twistgrip. In confezione trovate anche delle gelatine per gestire la temperatura della luminosità, ed io ne sono rimasta veramente soddisfatta durante l’utilizzo a IFA. Link qui.

Con tutta l’attrezzatura che noi amanti della tecnologia ci portiamo sempre dietro è necessaria una fonte di energia di alto livello. Ecco perché ho pensato alla batteria da 26000 mah di Anker dotata di tre porte usb i power e perfetta per ricaricare i nostri dispositivi più volte. Le dimensioni sono generose, ma rimarrete stupiti dalla sua leggerezza e utilità in viaggio. L’ho sempre messa nel mio zaino tech per tutta l’estate,e mi ha salvato in diverse occasioni , soprattutto quando sono rimasta bloccata in aeroporto per 15 ore! Link Amazon.

Nel caso in cui aveste un portatile con usb c, vi consiglio l hub realizzato da qacqoc, che è ben realizzato e dotato di tutte le porte necessarie per connettere più devices. Due porte usb 3.0, una usb c per ricaricare il pc, ingresso per micro sd e sd. Vi viene fornita in confezione anche una carinissima custodia effetto pelle, che da quel tocco in più a questo prodotto. C’è attenzione nella realizzazione di questo hub, e può essere la giusta soluzione per chi vuole qualità al giusto prezzo.

Potete trovarlo qui.