Connect with us

Apple News

iPhone X, iPhone 8 e 8 Plus e Apple Watch 3: tutte le novità presentate da Apple

Pubblicato

il

Il keynote autunnale di Apple è davvero degno di nota. Apple infatti ha da poco svelato iPhone X, la rivoluzione dell’iPhone secondo Tim Cook. Si tratta di uno smartphone che abbiamo più volte visto nelle scorse settimane, ma che finalmente è realtà.

Lo schermo dell’iPhone X, che occupa tutta la scocca anteriore, è Super Retina, da 5,8 pollici, con risoluzione di 2436×1125 pollici e densità di 458ppi. Il display è ovviamente OLED, e garantisce un resa visiva maggiore in termini di contrasto e risoluzione, HDR e accuratezza dei colori. Anche iPhone X include 3D Touch e True Tone. Il cellulare non include alcun pulsante, e per attivarlo basta semplicemente effettuare un tap sullo schermo. Per andare sulla Home, basta effettuare uno swipe dal basso verso l’alto, e lo stesso vale per il multisaking: basta effettuare un tap sul bordo inferiore. Siri può essere attivato, oltre che attraverso il comando vocale “Hey Siri”, anche tramite il pulsante dedicato sul bordo destro. Per sbloccare iPhone X, basta semplicemente guardarlo, in quanto include la tecnologia di riconoscimento facciale Face ID, integrata nella fotocamera frontale presente sul bordo superiore. Fotocamera che include anche un sensore ad infrarossi che illumina (virtualmente) la faccia per effettuare il riconoscimento anche in condizioni di scarsa luminosità. Il sensore crea una mappa di tutta la faccia per riconoscerla in qualsiasi condizione di luce, il tutto grazie al machine learning ed la Neural Engine del nuovo processore A11 Bionic. La Neural Engine può gestire fino 600 miliardi di processi al secondo, ed effettua una scansione molto precisa del volto degli utenti, il che consente alle persone di cambiare stile (ad esempio indossare occhiali, cambiare taglio di capelli, far crescere la barba) senza dover effettuare ogni volta la scansione. Attenzione però: iPhone X si sbloccherà solo se l’utente presterà realmente attenzione al cellulare. Face ID funzionerà perfettamente anche con Apple Pay. L’iPhone X include le così dette Animoji: le emoticon classiche potranno essere modificate e controllate con le nostre espressioni facciali, per poi utilizzarle in iMessage. Si tratta di un nuovo modo per comunicare. Apple ha anche provveduto ad aggiornare la pagina ufficiale italiana dedicata all’iPhone X, che anche nel nostro paese può essere preordinato dal 27 ottobre, con le spedizioni che partiranno il 3 novembre. Per chi non ha seguito la presentazione, iPhone X sarà disponibile in due varianti di colore: argento e grigio siderale, nei tagli di memoria da 64 gigabyte e 256 gigabyte. In Italia, la versione più piccola (chiaramente stiamo parlando della memoria interna) costerà 1189 Euro, mentre quella da 256 gigabyte avrà un prezzo di 1359 Euro. Come sempre, ricordiamo che il prezzo italiano è diverso da quello americano (che parte da 999 Dollari) e delle altre nazioni del Vecchio Continente per ragioni fiscali. Per maggiori informazioni vi reindirizziamo alla pagina ufficiale del prodotto, presente sull’Apple Store italiano e raggiungibile a questo indirizzo.

iPhone 8 e 8 Plus

Apple presenta anche la nuova generazione di iPhone, composto dall’iPhone 8 ed iPhone 8 Plus. La novità più importante è rappresentata dalla scocca, tutta in vetro, il più resistente di sempre mai visto in uno smartphone. Entrambi chiaramente sono resistenti ad acqua. Nei negozi saranno disponibili due versioni, entrambe con schermo Retina HD, da 5,5 e 4,7 pollici, con 3D Touch e True Tone. iPhone 8 ed iPhone 8 Plus montano due altoparlanti, posizionati alle due estremità, ma più potenti di quelli dei predecessori. Il processore è invece l’A11 Bionic, con CPU six core a 64-bit, che garantisce prestazioni del 25% più veloci rispetto all’A10 ed efficienti del 70% se confrontato all’iPhone 7. La GPU è chiaramente progettata da Apple, ed è disegnata per i giochi in 3D ed il Metal 2 Framework. Il chip della fotocamera è completamente nuovo, e include un nuovo hardware. Per quanto riguarda il comparto fotografico, anche in questo caso Apple ha lavorato duramente per migliorarla. Nella versione da 4,7 pollici troviamo una lente da 12 megapixel, mentre in quella da 5,5 pollici i sensori saranno ovviamente due, con stabilizzazione ottica dell’immagine ed apertura f/1.8 ed f/2.2. Nell’iPhone 8 Plus è presente una funzione che in modalità Ritratto crea una mappa dell’immagine per separare il soggetto principale dallo sfondo, permettendo quindi agli utenti di modificare le luci a livello professionale, il tutto attraverso l’applicazione Fotocamera, che include anche dei filtri dedicati a questa nuova feature. A livello di video iPhone 8 è in grado di registrare i migliori video del settore degli smartphone, grazie ad un nuovo Encoder integrato a livello hardware. I video in 4K hanno un framerate di 60fps, mentre a 1080p sono a 240fps. Il cellulare supporta anche la realtà aumentata, e sarà il primo a farlo (ovviamente nella versione iPhone 8 Plus), con tanto di accelerometro ed utilizzo della CPU e GPU. L’iPhone 8 supporta la ricarica wireless, grazie allo standard Qi ed i caricatori lanciati e prodotti da molti dei marchi più famosi al mondo. Sempre a proposito di ricarica: iPhone 8 finalmente supporta la ricarica veloce. Il cellulare sarà disponibile nei tagli di memoria da 64 gigabyte e 256 gigabyte, ad un prezzo di partenza di 699 Dollari per la versione normale e 799 Dollari per quella Plus. I preordini partiranno il 15 settembre, mentre le vendite dal 22 settembre. Sempre il 15 settembre sarà rilasciato iOS 11. Di seguito i prezzi italiani:

  • iPhone 8 da 64 gigabyte: 839 Euro;
  • iPhone 8 da 256 gigabyte: 1009 Euro;
  • iPhone 8 Plus da 64 gigabyte: 949 Euro;
  • iPhone 8 Plus da 256 gigabyre: 1119 Euro;

Apple Watch Series 3

Come ampiamente preannunciato ed emerso nelle scorse settimane, Apple ha annunciato la terza generazione di Apple Watch, la Series 3. La novità più attesa, e più importante, è rappresentata dalla presenza del modulo cellulare, che ci permetterà di lasciare a casa lo smartphone in quanto può essere utilizzato in modalità standalone. Apple Watch Series 3 supporta anche Apple Music, il che vuol dire che potremo accedere rapidamente a 40 milioni di canzoni, ad Beats 1, e soprattutto utilizzare Siri per avviare la riproduzione. All’interno dello smartwatch è presente un nuovo processore dual-core, che permetterà a Siri di parlare anche direttamente dal polso. Il processore W2 garantirà una maggiore stabilità e potenza del segnale, il tutto a fronte di una straordinaria potenza energetica. Per quanto riguarda il design, Apple Watch Series 3 è grande esattamente quanto il predecessore. Chiaramente la funzione Cellular è integrata anche a livello software, e consente di chiamare e ricevere chiamate direttamente dal polso. Apple Watch 3 include anche il GPS e l’altimetro, e garantisce una durata della batteria di una giornata intera. La Series 3 con Cellular partirà da 399 Dollari, mentre Series 3 senza modulo cellulare costerà 329 Dollari. In Europa sarà disponibile anche in Italia a partire dal 15 settembre in pre-ordine, mentre le consegne e le vendite nei negozi partiranno il 22 del mese corrente, ma solo con la versione senza Cellular. Tim Coock ha snocciolato alcuni degli ultimi traguardi della linea Apple Watch. Sono state annunciate anche le nuove feature di WatchOS 4, che arriverà il prossimo 19 settembre. Numeri da fare impallidire perché lo smartwatch di Apple non solo ha visto le proprie vendite schizzare in alto del 50% nell’ultimo quadrimestre, con riferimento allo stesso periodo dell’anno scorso, ma è diventato addirittura l’orologio più venduto al mondo. Sì, più dei Rolex e di altri brand blasonati. Apple ha quindi mostrato un commovente video dove diverse persone da tutto il mondo hanno ringraziato la compagnia per come gli Apple Watch abbiano cambiato le loro vite. Apple ha annunciato di voler inserire molto presto nuove feature dedicate allo sport, con particolare riferimento a discipline specifiche come il nuoto. L’idea è quella di aumentare le smart activity coaching, app dedicate al workout per il benessere personale. Apple Watch è anche il sensore di battiti cardiaci più usato al mondo. Lo smart watch sarà presto aggiornato per rilevare disturbi come l’aritmia o inviare notifiche in caso di un battito eccessivamente elevato o se l’utente risulta eccessivamente sedentario. Apple ha quindi svelato Apple Heart Study, in parternship con l’Università di Stanford. WatchOS 4 arriverà il prossimo 19 settembre.
Nuova Apple TV
Come ampiamente anticipato dai numerosi leak e rumor, nel corso del Keynote della Apple è stato annunciata la nuova generazione di Apple TV. Ecco le incredibili feature di questo nuovo prodotto così come presentate da Eddy Cue. La nuova Apple TV supporta la risoluzione 4K e lo standard HDR (Dolby Vision HDR e HDR-10). Come ampiamente detto nel corso della presentazione, non si tratta solo del numero di pixel ma anche della loro qualità. Per mostrare la forza della Apple TV è stato mostrato sugli schermi del Steve Jobs Theater una scena del recente Spiderman Homecoming. Parliamo del doppio della potenza della CPU rispetto alla precedente generazione di Apple TV, e di quattro volte la potenza della GPU. Nello store di Apple i contenuti in 4K saranno venduti allo stesso prezzo di quelli in HD. Se si hanno già acquistato alcuni titoli in HD, Apple fornirà un update al 4K gratuito se disponibile. Netflix e Amazon Prime riceveranno un update per supportare il formato 4K come già fanno su molti dei prodotti della concorrenza. Apple aumenta inoltre il numero di Paesi dove è disponibile la TV app, ma fra questi purtroppo non figura ancora l’Italia. I preorder partono il 15 settembre, con disponibilità il 22 settembre a partire da 179$ per il modello da 32GB.