Connect with us

APPLE

iPhone Xs – 5 motivi per comprarlo

Pubblicato

il

Ad appena un paio di giorni dalla presentazione ufficiale, sul sito Apple sono disponibili al pre-ordine i nuovi iPhone Xs e Xs Max.

Ecco, quindi, cinque motivi per effettuare l’upgrade o per passare definitivamente alla Mela. Con buona pace della scimmia dell’incauto acquisto.

A12 Bionic

Sono solo numeri…

iPhone Xs insieme al suo fratello maggiore Xs Max rappresentano la naturale evoluzione dell’iPhone X dello scorso anno.

Come ogni modello s che si rispetti, quindi, non cambiano il design o gli elementi generali del predecessore, ma migliorano in particolare le performance.

Se iPhone X si era imposto come uno dei telefoni più veloci mai realizzati, questa nuova versione è pronta a polverizzare ogni tipo di record.

Il cuore dei nuovi flagship di Apple è il chip A12 Bionic, successore del già potentissimo A11. Questo processore è il primo a 7nm per smartphone.

All’interno troviamo una nuova CPU che garantisce un incremento del 15% in termini di performance rispetto al modello precedente con, però, una riduzione del 50% in termini di consumi.

Nuova anche la GPU che garantisce un incremento delle performance grafiche fino al 50%.

Il punto in cui, però, tutto si fa interessante è il Neural Engine. Il nuovo motore neurale progettato a Cupertino, infatti, non solo ha una architettura ad 8-core, ma garantisce l’esorbitante cifra di 5miliardi di operazioni al secondo. E pensare che quello di iPhone X si fermava a 600 milioni

Insomma, è vero che i numeri non sono tutto, però considerando anche i miglioramenti portati da iOS 12, questo nuovo iPhone si preannuncia davvero un mostro di potenza e velocità.

FaceID

Era meglio TouchID…

Tutto questo aumento in termini di potenza ha permesso ad Apple di effettuare passi in avanti anche in altre aree di iPhone Xs.

A risentirne prima di tutti è FaceID. Il sistema di riconoscimento facciale, infatti, con questa nuova versione diventa ancora più veloce e sicuro.

Uno degli aspetti che forse meno avevano convinto del sistema di sblocco di iPhone X era proprio la sua reattività. Nonostante lo sblocco fosse praticamente sempre garantito, la velocità in cui questo avveniva non era paragonabile al ben più collaudato TouchID.

Grazie all’enorme potenza del nuovo chip, però, Apple è riuscita ad ovviare al problema, restituendo un sistema di sblocco più veloce e preciso, che non farà più rimpiangere la vetusta impronta digitale.

Fotocamere

Ancora 12mpx?

Se le fotocamere di iPhone X vi avevano sorpreso, preparatevi a rimanere a bocca aperta per questo nuovo modello. Apple, infatti, è riuscita a sfruttare tutta la potenza di calcolo del nuovo A12 – sempre di più l’elemento di assoluto vantaggio di questi nuovi modelli – dando vita ad un sistema fotografico davvero avanzatissimo.

Si parla sempre di doppia fotocamera da 12mpx con stabilizzazione ottica. Tuttavia, l’unione fra i nuovi sensori fotografici, gli algoritmi e il Neural Engine, ha permesso di ottenere una serie di funzioni molto interessanti. Che garantiscono un step in avanti deciso rispetto al modello precedente.

La prima è la Smart HDR, che riesce a dare alle foto più punti luce e zone d’ombra più dettagliate. Tutto questo si traduce in scatti ottimali anche in condizioni non perfette: ad esempio in controluce come nella foto mostrata proprio da Apple.

Migliora anche – e direi finalmente – la funzione ritratto. Il bokeh di iPhone Xs, infatti, non solo si preannuncia più preciso e più dettagliato, ma permetterà di intervenire in post proprio sulla sfocatura e sulla profondità di campo.

Migliorano, poi, le foto in condizioni di luce scarsa grazie all’ingrandimento dei pixel della camera, che adesso catturano più luce.

Anche la velocità di scatto vede un miglioramento, con scatti in movimento ancora più precisi.

Per i più fiscali di voi, comunque, ecco i dati delle tre camere.

Per quelle posteriori abbiamo due sensori da 12mpx: grandangolo con apertura f/1.8; teleobiettivo con apertura f/2.4; OIS e possibilità di riprendere video in 4K a 60fps.
Per la fotocamera anteriore, invece: sensore da 7mpx; lente grandangolare con f/2.2; stabilizzazione software e video a 1080p fino a 60pfs.

Display

Sarà solo più grande… 

Super Retina OLED, 2688×1242, 458 ppi, HDR10 e Dolby Vision, TrueTone e certificazione IP68. Sufficiente?

Questo è il nuovo, incredibile display di iPhone Xs, che nella versione Max raggiunge anche l’incredibile dimensione di 6,5 pollici. Un vero e proprio gigante.

Tutte queste caratteristiche rendono il display di iPhone Xs e Xs Max uno dei migliori – se non il migliore – di tutto il settore mobile.

Neri assoluti, fedeltà cromatica senza paragoni e un contrasto che arriva a 1.000.000:1. Non mancano poi i supporti ad HDR10 e Dolby Vision che sul nuovo – enorme – display di Xs Max renderanno le vostre sessioni di Netflix davvero incredibili

Batteria

Sì, tutto bellissimo, ma la batteria?

Anche in questo caso grazie al nuovo A12 Bionic, Apple è riuscita a garantire una autonomia non solo a livello del modello precedente ma addirittura superiore.

Per iPhone Xs, infatti, si parla di mezz’ora in più rispetto al predecessore, che visto l’incredibile aumento di potenza è un risultato di tutto rispetto.

Le cose, però, si fanno davvero interessanti su iPhone Xs Max. In questo caso, infatti, Apple garantisce una autonomia di 1:30h maggiore rispetto ad iPhone X. Davvero, davvero incredibile considerando in questo caso anche le dimensioni del display.

Bonus

Però ha lo stesso design.

Apple ha pensato anche a voi. Che iPhone s sarebbe, infatti, senza un nuovo colore?

Oltre Silver e Space Grey, arriva adesso la versione Gold.

Che non si venga a dire che avete ancora il modello precedente

 

E per quelli di voi che si sono convinti, qui potete effettuare l’acquisto e avere più informazioni.