Microsoft: interrotto il supporto a Windows Phone

I dati dei vari analisti lo avevano già confermato da tempo, ma è finalmente arrivato anche l’annuncio ufficiale da parte del gigante di Redmond: Microsoft non ha in programma di sviluppare nuove versioni e produrre nuovi dispositivi basati su Windows 10 Mobile.

Il sistema operativo touch della compagnia, quindi, è ufficialmente morto. L’annuncio è arrivato per mano di Joe Belfiore, il quale in una serie di tweet ha comunque precisato che Microsoft continuerà a supportare la piattaforma, rilasciando bug fix ed aggiornamenti di sicurezza,

ma non svilupperemo nuove funzioni e lanceremo sul mercato nuovi smartphone o hardware”.

La piattaforma era ufficiosamente morta da più di un anno, ma la società non l’aveva mai ammesso ufficialmente. I primi presagi di questa decisione erano arrivati lo scorso anno, quando Microsoft aveva tagliato la divisione che si occupava dello sviluppo di Windows 10 Mobile licenziando migliaia di dipendenti. A conferma di ciò erano arrivate anche le dichiarazioni dell’amministratore delegato della compagnia, Satya Nadella, il quale aveva sottolineato ancora una volta che il focus principale di Microsoft resta il cloud. Belfiore ha ammesso di essere passato anche lui ad Android, come Bill Gates, ed ha affermato che Microsoft supporterà gli utenti Windows 10 Mobile che desiderano passare ad Android ed iOS.

Abbiamo cercato di tenere viva la piattaforma, dando incentivi agli sviluppatori, ma il volume di utenti è troppo basso per le aziende, che hanno scelto di non investire

è uno degli ultimi tweet inviati dal dirigente Microsoft.