Connect with us

Android

Palm Phone – tornano gli smartphone piccoli?

Pubblicato

il

Dal 2007 in poi sono aumentate di pari passo le dimensioni degli smartphone e il loro costante e alle volte eccessivo utilizzo. Palm prova a invertire da tendenza con il suo ultimo prodotto: Palm Phone.

Piccole dimensioni…

Questo smartphone, oltre ad essere piccolo – ma proprio piccolo rispetto ai vari Plus e Max cui ci siamo abituati – nasce come complemento per il vostro telefono. Non si pone infatti come sostituto totale, ma come alternativa per quelle situazioni in cui si può anche fare a meno di avere un computer fra le mani.

Prima di tutto, Palm Phone condivide il numero con lo smartphone principale – un po’ come avviene su Apple Watch LTE – monta una versione personalizzata e minimale di Android 8.1, ed è dotato di un display da 3,5 pollici e due fotocamere.

Una dotazione di tutto rispetto, in realtà, arricchita da Snapdragon 435, 3GB di RAM e 32GB di memoria interna. In più abbiamo la certificazione IP68, una batteria da 800mAh, Wifi e Bluetooth.

… grandi ambizioni

Nonostante l’approccio minimalista, quindi, Palm Phone non rinuncia a nulla in termini di funzioni e caratteristiche, rispetto ad un normale smartphone.

Cosa cambia quindi? Come dicevo, l’intento finale. Palm ha realizzato questo prodotto per dare una alternativa. Siamo sempre connessi, spesso in maniera eccessiva senza rendercene conto.

Tuttavia, invece di proporre una, ormai fuori dal tempo, vita senza telefono, Palm ci permette di avere la sicurezza della reperibilità, senza l’ossessione di quest’ultima.

Purtroppo, per chi come me si è innamorato di questo prodotto, l’azienda al momento lo ha reso disponibile sono negli States. Ma chissà che in futuro non possa arrivare anche dalle nostre parti.