Connect with us

Console

Ratchet e Clank (Ps4) – Recensione

Pubblicato

il

Ratchet & Clank™_20160427185607

Ratchet e Clank. Chi di voi non ha mai giocato, o almeno sentito parlare, di questo gioco? Forse uno dei platform più importanti per la console Sony, il quale ha toccato quasi tutte le sue piattaforme: dalla Play 2 alla Play 3, passando per PSP, fino ad arrivare alla Playstation 4.

In questo nuovo capitolo, Insomniac ha voluto fare le cose in grande, facendo uscire, insieme al gioco, anche un film di animazione che arriverà nelle sale italiane a giugno. Una sorta di nuovo inizio: sì, perché questo nuovo episodio è a metà tra reboot e remake, visto che riprende parte della storia vista nel primo capitolo, aggiungendo, allo stesso tempo, anche armi, personaggi, e tanti piccoli dettagli provenienti dai sequel.

Il gioco basato sul film basato sul gioco”, questo lo slogan. Saranno riusciti i suoi creatori a mantenere lo spirito ed il corpo che ha sempre contraddistinto il simpatico Lombax ed il suo piccolo amichetto robotico? Scopriamolo insieme.

 

Un nuovo inizio

Ratchet & Clank™_20160420005259

La storia di Ratchet e Clank si incentra sul sogno del nostro protagonista di entrare a far parte dei ranger galattici. Obiettivo non proprio semplice da raggiungere, visto che il nostro protagonista, durante il reclutamento, viene dichiarato non idoneo perchè non rispetta i criteri per poter fare “l’eroe”.
Ma, per un incredibile caso del destino, Ratchet incontrerà Clank, un robot dalle dimensioni ridotte con un importante messaggio da dare proprio ai ranger, in modo da avvertirli di una pericolosa minaccia incombente.

Partiranno così in un’avventura che porterà entrambi ad esplorare i più svariati pianeti, andando da quelli con temperature sotto lo zero, a quelli ricoperti di lava, e così via dicendo.

Nel gioco incontreremo svariati personaggi che ci daranno una mano ad affrontare il nostro viaggio. Alcuni già visti, come il capitano Qwark, Big Al e l’antagonista Drek, altri, invece, inediti, come ad esempio Elaris, Cora ed altri NPC.

Ratchet & Clank™_20160420004729

Una trama, dunque, molto semplice, ma che riesce ad intrattenere il giocatore, regalando più di un sorriso, e che, come detto in precedenza, è la stessa del film di prossima uscita, motivo per cui oltre alle scene realizzate con il motore grafico di gioco, ci saranno anche veri e propri spezzoni del lungometraggio.

Ratchet & Clank™_20160427194645

 

Un incredibile pandemonio

Il gameplay di Ratchet e Clank è quello al quale ci ha abituato la serie, reso però molto più dinamico e frenetico che mai.

I comandi sono semplici ed intuitivi:

  • quadrato per il combattimento corpo a corpo;
  • cerchio/R2 per sparare ed utilizzare il rampino;
  • triangolo per la selezione delle armi;
  • R1 per le abilità di Clank;
  • D-pad per la selezione veloce delle armi.

Quest’impostazione riesce a sposarsi in maniera perfetta con il gioco, grazie al quale il giocatore avrà sempre tutto a portata di mano, garantendo una “continuità” nel gameplay. I nemici a schermo, sono davvero tanti, e l’impostazione dei comandi permette di concatenare le varie armi tra di loro in modo da creare combo micidiali, senza mai dover fermare del tutto l’azione.

Ratchet & Clank™_20160430190319

A proposito dei nemici, la loro varietà è buona, ma non eccezionale: benché ci siano diverse razze, il pattern di attacco non si differenzia molto l’uno dall’altro. Ci sembrerà, dunque, di combattere contro delle versioni modificate di nemici già visti. Questo mina la difficoltà del titolo: i più veterani, ma anche i novizi, per poter trovare pane per i propri denti dovranno giocare alla difficoltà massima e, anche in quel caso, non è detto che le aspettative siano ripagate.

Le armi, al contrario, sono davvero molte: c’è l’immancabile onnichiave, così come il discotron, e il lanciafiamme, insomma, una serie di gadget per tutti i gusti.

Non vogliamo elencarveli tutti, ma ci sono alcune armi inedite, come il Pixelatore, in grado di cambiare la grafica dei nemici trasformandoli in esseri a “8-bit”.

Ratchet & Clank™_20160422180136

Nel gioco ci saranno anche sezioni speciali: momenti in cui potremo controllare la nostra astronave, gareggiare a bordo del nostro hoverboard, oppure andare sott’acqua.

Ratchet & Clank™_20160422175530

Non mancheranno poi diversi minigiochi che ci permetteranno di superare alcuni ostacoli oppure aprire porte altrimenti inaccessibili.

Ratchet & Clank™_20160501205715

Infine, anche Clank avrà la sua parte, con sezioni interamente dedicate al simpatico robottino, dove è la parte platform a farla da padrone, mettendo in secondo piano la componente sparattutto.

Ratchet & Clank™_20160423153031

 

Film di animazione o videogioco?

A livello grafico, Ratchet e Clank si rivela un titolo davvero spettacolare: ogni pianeta, ogni animazione, ogni effetto particellare, è stato progettato in modo da dare un senso di coesione tra i vari elementi. Proprio come nel corpo umano, ogni organo del gioco lavora in sintonia: i paesaggi sono realizzati con una cura magistrale, ed è difficile trovare delle sbavature.
La cosa che stupisce di più, è il realismo del gioco, con un ambiente sempre attivo: navicelle in cielo, esplosioni, tanti nemici su schermo, e mai, tranne in qualche rarissima occasione, un calo di frame rate, sempre stabile a 30fps.

Ratchet & Clank™_20160421001444

Anche la soundtrack è un punto a favore del gioco, la quale riesce ad adattarsi in ogni situazione. Il doppiaggio è ottimo, tanto che ritroveremo alcune voci storiche, ed è completamente in italiano. I suoni, come quelli delle armi, dei motori delle astronavi e delle esplosioni, sono molto ben realizzati.

 

Un obiettivo non troppo lontano da raggiungere

Cosa dire della longevità? Questo è l’unico, a nostro avviso, tasto dolente dell’intera produzione: la campagna si attesta sulla quindicina d’ore, un numero molto buono. Il problema è che:

  • Una volta completato il pianeta, se ci ritornerete non troverete più i nemici principali, ma solo qualche mostro secondario;
  • E’ vero che ci sono le gare di hoverboard, ma i tracciati rimangono gli stessi nelle varie coppe, senza variare minimamente, ma semplicemente con più ostacoli.

Ratchet & Clank™_20160503232328

Voi vi chiederete: allora perché tornare su un pianeta se tanto sarà praticamente vuoto? Semplicemente perché ci sono alcune zone bloccate, alle quali riuscirete ad avere accesso una volta ottenuto un determinato elemento che guadagnerete andando avanti nell’avventura.

C’è anche la possibilità di ricominciare il gioco mantenendo le statistiche della partita precedente (una volta finito il game): le armi, infatti, possono essere potenziate attraverso il raritanio, e più le utilizzeremo, più saliranno di livello e verranno sbloccati nuovi blocchi di potenziamento. Qui, però, si ripresenta il problema del livello di difficoltà: non essendo di per sè il videogioco complesso, con i vari potenziamenti diverrà ancor più elementare da giocare.

Ratchet & Clank™_20160430190458

 

Una nuova speranza

Ratchet & Clank™_20160427185108

Ratchet e Clank si rivela essere un ottimo inizio, nonché uno dei capolavori di questa generazione: i ragazzi di Insomniac non si sono di certo trattenuti nella realizzazione di questo titolo, dando il meglio di loro stessi e regalando emozioni ad ogni passo.

Un titolo dedicato a tutti: vecchi e nuovi giocatori, grandi e piccini. Credeteci, verreti conquistati da quel mix di comicità ed epicità che ha reso magici i primi capitoli della saga, rendendola famosa e mettendola nel podio dei migliori platform di sempre. Se a questo aggiungete il prezzo davvero incredibile, 34,99 euro, l’acquisto è obbligatorio per ogni possessore di Playstation 4.

Ratchet & Clank™_20160427185524