Connect with us

iOS

Ecco tutte le novità presentate da Apple alla WWDC 2016

Pubblicato

il

apple-v1-484707

Il Worldwide Developer Conference 2016 svolto ieri è stato un keynote incentrato principalmente sul software. Tim Cook ha aperto la convention tenendo un minuto di silenzio in onore delle vittime dell’attacco terroristico ha colpito la Florida, dove Omar Mateen ha ucciso 49 persone al Gay Pulse di Orlando, ferendone altre 53. Tim Cook ha descritto i successi dell’app store, con oltre due milioni di app presenti nel negozio della mela, da sempre il più redditizio del mondo mobile.

watchOS3

WatchOS 3 introduce tante novità. La prima riguarda il tempo di avvio delle applicazioni, velocizzato nella nuova release software, tanto che ore le applicazioni si avviano quasi in tempo reale. Anche il multitasking è stato migliorato e reso molto più rapido. Disponibile il nuovo Control Center, che come su iOS permette di avere accesso a dei toggle rapidi, come quello per attivare la modalità aereo e altri, semplicemente con uno swipe dall’alto verso il basso. Una volta ricevuto un messaggio, è ora possibile rispondere semplicemente scrivendo le lettere sul display dell’Apple Watch, tramite una tastiera swipe, chiamata Scribble, oppure con delle risposte rapide preimpostate o attraverso la voce. A livello grafico troviamo le nuove Watch Faces animate, con quelle dedicate a Minnie e Topolino mostrate durante il corso della conferenza, oppure quella pensata per l’attività fisica, che mostra tutti i dati rilevati dallo smartwatch in modo rapido e veloce. Funzione importante è rappresentata dal tasto laterale. Premendolo si può effettuare una chiamata d’emergenza, notificando in modo automatico la posizione e altre informazioni, come quelle per rintracciare il proprio medico. Tutte queste funzioni sono disponibili sia in modalità Wi-Fi o con il Watch connesso allo smartphone. L’applicazione dedicata al fitness è stata rivista e permette ora di condividere i propri allenamenti con gli amici, e di comunicare con loro direttamente. Interessante anche la nuova app Breathe, che guida l’utente attraverso una respirazione controllata, aiutandolo a rilassarsi. La developer preview è disponibile da oggi.

17197-14441-capture3-l

Apple-Watch-watchOS-3-18

vlcsnap-2016-06-13-13h12m36s610

watchfaces-1-780x521

tvOS

Apple TV è un prodotto molto apprezzato negli Stati Uniti, anche se in Italia è arrivato con qualche funzionalità in meno. Lo store conta oltre 6000 app, i canali passano dai 60 dell’inizio ai 1300 di oggi. Una nuova app per iPhone permetterà il controllo completo di Apple TV direttamente dallo smartphone, comprensivo anche di inserimento dei testi dal touch del telefono. Durante l’evento sono stati mostrati anche i miglioramenti apportati a Siri, altra funzione che in Italia è disattivata.

apple-v1-484712

OS X Sierra

OS X è stato cambiato in Mac OS Sierra. Continuity, la funzione che permette di vedere sullo schermo del Mac notifiche da iPad e iPhone, ma anche molto altro, è stata ampliata con Auto Lock, con cui sbloccare il computer semplicemente indossando Apple Watch. Altra funzione nuova è Universal Clipboard, che permette una gestione migliorata delle note, con cui effettuare copiaincolla tra dispositivi differenti. Un’importantissima novità annunciata durante il keynote è l’arrivo di Apple Pay su MacOS, utilizzabile ora attraverso Safari, che sfrutta Continuity per reindirizzare il pagamento sullo smartphone, da approvare previo riconoscimento delle impronte digitali. In arrivo anche la modalità Picture in Picture, per vedere i video dal browser in una finestra volante sul grande schermo del Mac. Siri arriva finalmente su MacOS, con funzioni come la ricerca di contenuti, sia in locale che sul web, o l’apertura dei software richiesti dell’utente. In questo caso però le domande possibili sono di più, soprattutto per quanto riguarda la ricerca dei file all’interno del computer, che appare già ora piuttosto accurata. Siri permette inoltre di mandare messaggi tramite iMessage, sempre grazie a Continuity.

Screen-Shot-2016-06-13-at-1.37.26-PM-930x432

Apple-WWDC-2016-macOS27-630x354

iOS 10

iOS 1o presenta molte novità interessanti basate principalmente su un maggiore utilizzo del 3D Touch, sul centro notifiche e sulla lock screen. La prima riguarda proprio la lock screen, che presenta ora una grafica completamente rivista e più chiara rispetto al passato. L’integrazione con il 3D Touch è totale e tutte le notifiche possono essere lette con una semplice pressione più forte sul display, offrendo direttamente la possibilità di rispondere senza sbloccare il telefono, anche con le app di terze parti. Il Control Center, che si apre con uno swipe dal basso verso l’alto, è stato rivisto, e integra ora un’ulteriore scheda per il player musicale, attivabile con uno swipe verso destra. Il 3D Touch è sfruttato decisamente meglio in iOS 10, entrando praticamente in ogni ambito dell’OS, offrendo anche delle preview sui contenuti delle app selezionate, senza nemmeno aprirle.
Siri permette adesso di inviare messaggi tramite app di terze parti. Saranno supportate anche app come Uber e Whatsapp, con Siri in grado di interfacciarsi con le app per il VoiP, come Skype. Rivista anche l’app Foto, con la possibilità di vedere le foto scattate direttamente sulla mappa. iPhone è in grado di indicizzare da solo le foto in base ai volti, riconoscendo anche il contesto delle immagini. Ad esempio è possibile ricercare tutte le immagini in montagna, semplicemente chiedendolo a Siri. La nuova tab Memories permette inoltre di raccogliere in album i momenti migliori delle vacanze, o di un viaggio speciale, con informazioni contestuali sul luogo in cui si era. Tramite questa tab si possono anche realizzare video automatici sulla base delle immagini e dei video catturati, offrendo un elevato impatto emotivo. Tutti i video sono editabili in pochi passi. Novità in arrivo anche per l’app Mappe, che offre ora un nuovo design e nuove funzioni proattive per la ricerca dei punti d’interesse. La navigazione in macchina integra le informazioni in tempo reale sul traffico, il tutto è ovviamente presente anche su Apple CarPlay. Con Map Extension è possibile per gli sviluppatori integrare il servizio nelle loro app: ad esempio con Uber potremmo vedere la posizione della vettura che abbiamo richiesto, il tutto in tempo reale. L’app Musica è stata totalmente ridisegnata, per offrire un servizio più intuitivo e facile da usare, riportando al centro la propria libreria. La prima schermata infatti riguarda ora i propri file musicali, in locale o sul cloud. Molto utile l’introduzione dei testi delle canzoni direttamente nella schermata del player musicale. Saranno anche introdotte delle nuove playlist giornaliere, con suggerimenti realizzati su misura dei gusti degli utilizzatori.
Adesso si passa ad HomeKit, che include oggi nuove categorie di prodotto, come le videocamere o i condizionatori. L’intento di Apple è quello di creare una piattaforma in cui integrare tutti questi dispositivi, attraverso la nuva app Home, dedicata al controllo totale della propria abitazione. Si tratta di un potenziale passo avanti per la piattaforma, che consente di avere accesso a decine di dispositivi con un solo device, controllandoli anche con la voce, grazie a Siri. Si potrà aprire la porta di casa semplicemente parlando al telefono, oppure vedere le immagini di una telecamera di sorveglianza direttamente dalla lock screen dell’iPhone, il tutto con la sicurezza della crittografia end to end, inserita in ogni parte del nuovo sistema operativo. Rinnovata la gestione dei messaggi vocali, con la possibilità di avere una trascrizione della voce in modo automatico, per di più con il riconoscimento dello spam, un problema descritto come molto comune in Cina. Grazie alle VoIP API inoltre si potranno vedere delle preview in tempo reale del contatto che effettua la chiamata, prima impossibile con iOS 9. iMessage è stato rinnovato, integrando ora le preview per i link postati, mentre le emoticons sono più grandi e possono essere selezionate direttamente dal testo scritto, tramite il riconoscimento contestuale delle parole, che mostra le Emoji correlate al testo. Ma le novità per iMessage sono ancora molte: con le Bubble Effects si possono esprimere le emozioni con le nuvolette che incorporano i messaggi, tramite degli effetti dedicati, senza dimenticare la possibilità di scrivere direttamente a mano in iMessage. Ultima feature inserita sono gli sfondi animati, che vanno a limare la staticità dell’app di messaggistica di Cupertino. Il servizio è stato aperto agli sviluppatori, che potranno creare stickers personalizzati ed effetti animati. I messaggi potranno contare ora su suggerimenti contestuali gestiti da Siri, come su Google Assistant. Introdotte anche le note condivise, con cui editare i contenuti tra più utenti, e una modalità split screen per iPad che permette di affiancare due finestre del browser contemporaneamente. La beta pubblica di iOS 10 è prevista per luglio, anche se per vederlo sui dispositivi bisognerà attendere con ogni probabilità l’arrivo del nuovo iPhone.

New-iOS-10-Lock-screen-includes-rich-interactive-notifications-and-expanded-widgets-3

ios_10-650x245

wwdc-ios-10-emoji-messages-100665977-large

iOS-10-Apple-Music

Swift

Tim Cook, alla fine della conferenza ha parlato anche di Swift, il linguaggio di programmazione Open Source realizzato da Cupertino per la creazione di app. Cook ha evidenziato la semplicità di questo linguaggio, introducendo una nuova app per iPad, Swift Playground, utile per apprendere in modo semplice come realizzare app per iOS. Con questa non solo si può imparare a realizzare nuove app, ma si possono anche vedere funzionanti in tempo reale direttamente su iPad. Si tratta di un software dalle enormi potenzialità, che mette a disposizione di tutti uno strumento in grado di formare nuove generazioni di sviluppatori, che sono poi il vero cuore pulsante del mondo Apple e del suo ecosistema.

0

f1465844315

Vi lascio al video riassuntivo realizzato da Valerio Caporusso cliccando sul link seguente.