Connect with us

Android

XIAOMI MI A2.

Pubblicato

il

Xiaomi Mi A2 è lo smartphone che sfrutta il sistema operativo ANDROID ONE con un ottimo rapporto qualità prezzo. 

Unboxing.

Il telefono arriva in una confezione bianca raffigurante i modelli di smartphone nelle varie colorazioni: nero, gold e blu.

All’apertura abbiamo le istruzioni, lo smartphone a cui succede, nella parte sottostante, il caricabatterie Type-C (con alimentatore 5V/2A che permette di sfruttare la ricarica rapida, ma non il QuickCharge 3.0)  e l’adattatore Type-C _ 3,5mm per inserire gli auricolari e la cover in silicone. 

Mancano le cuffie così come il jack delle cuffie stesso.

Assente un vetro temperato o comunque una copertura per lo schermo, a mio avviso consiglio il seguente.

Vetro temperato per Xiaomi Mi A2

Prendendo in mano lo Xiaomi Mi A2 ci rendiamo subito conto della qualità costruttiva: abbiamo un mix di metallo – per quanto riguarda la parte posteriore – e vetro – per la parte anteriore – che si uniscono nel bordo curvo.

Di dimensioni abbastanza importanti (158,7 x 75,4 x 7,3 mm per 168g), con un display da 6” in FULL HD, si riesce comunque a tenere in mano abbastanza agevolmente . 

Sul lato destro troviamo  i tasti per l’accensione e il volume, sul retro, oltre alla fotocamera, abbiamo il sensore delle impronte digitali che risulta quasi a filo con la scocca e molto reattivo.
Davanti notiamo un piccolo led di notifica, la fotocamera anteriore, il sensore infrarossi e il microfono per la soppressione dei rumori.
Sulla parte inferiore abbiamo lo speaker, il microfono principale e la porta di ricarica e sincronizzazione USB-Type C.
Sotto i tasti laterali abbiamo lo slot per la doppia sim: la possibilità del dual sim ha fatto sì che non si possa espandere la memoria tramite Micro-SD. 

I tasti di navigazione non sono fisici, ma presenti sul touch.

Uniche due pecche sono: la sensazione di scivolosità e la fotocamera sporgente che, quando si appoggia il telefono sul tavolo lo rende instabile ma che viene risolta se si mette la cover data in dotazione. 

Fotocamera: foto e video.

All’apertura dell’app abbiamo subito la possibilità di scatto che vogliamo effettuare:
-breve video;
-video;
-foto;
-ritratto;
-quadrato. 

A seguito della scelta del tipo di scatto, possiamo accedere alle “Impostazioni” dello stesso, così come alla scelta dei filtri.

Lo Xiaomi Mi A2 ha un sistema di doppia fotocamera, da 12 e 20Mpx da f/1.75. 
La seconda fotocamera ha il compito di sfocare lo sfondo e incrementare la qualità dello scatto in circostanze poco luminose, che grazie al pixel binning ci permette di catturare più luce. Così anche grazie al supporto dei sensori di luce Sony IMX376.
I risultati sono buoni e apprezzabili, adatti alle fotografie di tutti i giorni anche se no dobbiamo aspettarci i risultati di un top cameraphone.
La fotocamera frontale da 20Mpx con apertura f/2.2 permette di ottenere anche con anch’essa ottimi risultati, integrato anche il selflie-flash (luce calda da 4500K).  

I video possono essere registrati fino alla risoluzione di 4K a 30fps, ma a questa risoluzione ne risente moltissimo lo stabilizzatore che sembra essere assente.

Android ONE.

È la grande rivoulzione presente in questo smartphone di Xiaomi. Si tratta di uno stock Android sempre aggiornato e tirato al massimo delle funzioni. 

Abbiamo qualche software preinstallato dalla casa, come l’app Fotocamera, il File Manager e il manager della porta infrarossi (che ci permette di controllare la demotica compatibile). 

Permette di accedere alle funzioni di sblocco con volto presenti nella versione standard di Android.

Inoltre, grande pecca, non sono presenti le customizzazioni solite della MIUI. 

La partnership permette di godere di un’archiviazione fotografica illimitata su Google Photo. 

Batteria.

Si tratta di una batteria da 3010mAh, che nonostante sia piccina sulla carta, ci permette di arrivare a fine giornata sfruttando a pieno – giochi e social inclusi – il nostro smartphone. 

Supporta la ricarica QuickCharge 3.0. 

Sottostress tende a scaldare leggermente il telefono.

Nerd Side.

Il processore montato è uno SnapDragon 660 octa core da 2,2Ghz, con 4Gb di Ram. Questo rende il telefono veloce e fluido.

La capienza disponibile è 32Gb, 64Gb e 128Gb (con 6Gb di Ram). 

Non è possibile espandere la memoria interna poiché non si può allocare la microSd, ma è permesso adoperare una seconda nanoSim. 

La  connessione prevede il modulo LTE-A che permette di navigare in 4G, fino a 600Mbps,  il Wi-Fi ac per entrambe le bene e il Bluetooth 5.0. Assente l’NFC e presente la porta infrarossi. 

La luminosità dello schermo è buona, ma non elevatissima. La polarizzazione verticale con gli occhiali polarizzati non si vede.
I colori sono buoni (il nero tende al grigio e il punto bianco è ben pulito, nel complesso i restanti sono abbastanza carichi) rispecchiano a pieno l’IPS.
Il tutto può essere compensato dalla grandezza, 1080×2160 pixel (6”) che permette la navigazione e la visualizzazione di media apprezzabile.

Xiaomi Mi A2